La S.T.I. Srl è accreditata, in accordo alla norma internazionale UNI CEI EN ISO/IEC 17025, quale Centro di taratura Accredia per le grandezze e i campi di misura riportati nella seguente tabella:

LABORATORIO PERMANENTE

Chiavi Dinamometriche e Giraviti a lettura diretta e a scatto da 1Nm a 1.000 Nm;
Trasduttori Torsiometrici (Torsiometri) da 1Nm a 1.000 Nm;
Livelle a bolle d’aria da -600” a +600” (pari a: da -2,9 mm/m a +2,9 mm/m)
Livelle elettroniche da -600” a +600” (pari a: da -2,9 mm/m a +2,9 mm/m)
Piani di Riscontro da (0,25 x 0,25) m2 a (0,40×0,40) m2
Righe e Guide di Rettilineità da 0,3 a 2 m
Campioni di massa da 1 mg a 20 kg
Strumenti per pesare a funzionamento non automatico* da 1 g a 60 kg

TARATURE ESTERNE*

Piani di Riscontro* da (0,25 x 0,25) m2 a (3×3) m2
Righe e Guide di Rettilineità* da 0,3 a 10 m

Le tarature degli strumenti sono eseguite secondo procedure accreditate da ACCREDIA – DT, che attesta la competenza tecnica del CENTRO LAT N.172.

A seguito delle attività di taratura accreditata viene emesso:

  • ○ Certificato di taratura LAT;
  • ○ Etichette.

Consulta la tabella di accreditamento

*Per gli strumenti indicati la S.T.I. Srl è in grado di offrire servizi di taratura esterna presso la sede del Cliente.

Perché richiedere una taratura accreditata? Si hanno maggiori garanzie?

L’Ente italiano di accreditamento designato dallo Stato che consente ai laboratori metrologici di essere accreditati per la taratura di strumentazione di misura è ACCREDIA.

L’accreditamento dei laboratori garantisce la competenza tecnica degli operatori ad effettuare tarature, la riferibilità dei campioni utilizzati e la conformità alle norme internazionali. Solo i laboratori accreditati possono emettere tale certificazione.

I certificati ACCREDIA esonerano l’utente da qualsiasi obbligo di dimostrazione a terze parti che le tarature sono state eseguite secondo quanto previsto dalla norma di riferimento del sistema di qualità dei centri di taratura (UNI CEI EN ISO/IEC 17025).

Il rapporto di taratura con riferibilità a campioni nazionali (RDT) (ISO) viene rilasciato, invece, da centri di taratura tramite il quale viene assicurata la riferibilità della misura a campioni nazionali, senza l’accreditamento degli organi preposti.

Questo tipo di documenti viene richiesto per controlli interni sulla strumentazione utilizzata per le misure “sul campo“ come pressostati , multimetri, termometri, manometri, calibri a corsoio, comparatori, micrometri, etc … ; la loro validità dipende dalla qualifica del laboratorio e dall’impiego di adatte procedure metrologiche.

Se la taratura viene emessa da un centro ACCREDIA si hanno sicuramente maggiori garanzie in quanto tali centri sono sottoposti a continue ispezioni periodiche sotto il profilo di gestione e qualità.

Quali differenze ci sono tra un laboratorio accreditato ISO IEC 17025 e ISO 9001?

La Norma Internazionale ISO/IEC 17025 stabilisce le caratteristiche che ogni laboratorio deve rispettare per dimostrare la propria competenza tecnica in modo tale che i risultati risultino attendibili.  I laboratori di prova e di taratura accreditati ISO/IEC 17025 attestano l’idoneità del laboratorio a gestire prove, misure e tarature in conformità a tale norma, mentre la certificazione ISO 9001 non offre la certezza che il laboratorio sia in grado di fornire prove o tarature accurate e affidabili.

Risulta, quindi, fondamentale fare una distinzione tra certificazione a fronte della norma ISO 9001 del sistema di gestione per la qualità di un laboratorio rilasciata da un organismo di certificazione e l’accreditamento ai sensi della norma ISO/IEC17025 del laboratorio stesso rilasciata da un Ente nazionale di accreditamento.

Taratura campioni di massa e strumenti per pesare a funzionamento non automatico (NAWI)

S.T.I. S.r.l. è in grado di effettuare tarature di campioni di massa da 1mg a 20 kg, e taratura di bilance (NAWI) fino a 60 kg. Su richiesta del committente le attività di taratura e verifica e le relative registrazioni sono confrontate con la tabella OIML R 111-1 per attestare l’appartenenza del campione alla classe costruttivamente dichiarata. Molto più interessante dal punto di vista metrologico è il calcolo della deriva dei campioni, che può essere su richiesta un servizio aggiuntivo alla taratura.

Taratura livelle elettroniche e a bolla

Per il rilevamento di angoli, pendenze, rilievo della planarità e rettilineità si ha bisogno di uno strumento che in maniera affidabile e di facile interpretazione sia capace di restituire un dato di misura.

Per questo tipo di taratura la S.T.I. S.r.l. su richiesta del cliente rilascia una dichiarazione di conformità ai requisiti delle norme DIN 2276/1 e DIN 2276/2, in relazione agli errori massimi permessi dallo strumento.

Taratura piani di Riscontro e righe e guide di rettilineità

Nelle officine meccaniche di precisione e nei laboratori di misure dimensionali (reparti geometrici in auto motive) è necessario avere un campione di lavoro la cui planarità sia conosciuta con un livello di accuratezza tale da rispettare il grado del piano di riscontro.

La S.T.I. S.r.l. può emettere, su richiesta del cliente un attestato di conformità del piano o riga alla normativa vigente per i piani di riscontro DIN 876, ISO 8512 o particolari vincoli costruttivi di tolleranza prescritti.

Taratura Attrezzi dinamometrici e Torsiometri

La chiave dinamometrica è una attrezzatura di manovra a serraggio controllato usata per l’accoppiamento su organi filettati di viti, dadini e bulloni; i trasduttori di coppia o torsiometri sono un altro strumento di misura determinante al fine di un corretto serraggio. La S.T.I. s.r.l. attua, al fine di garantire uno standard di qualità elevato per la taratura, i dettami della UNI EN ISO 6789 che ne chiarisce le modalità di taratura e il massimo errore permesso.

{"single_open":"true","transition_speed":"300"}