La STI Sviluppo Tecnologie Industriali Srl dispone di laboratori attrezzati con macchine innovative e personale altamente qualificato con esperienza pluriennale in grado di garantire il massimo della professionalità.

Dal controllo delle quote a disegno fino alla generazione dei report, la STI con il servizio Rilievi Dimensionali si propone come partner in outsourcing in grado di soddisfare tutte le esigenze di misura e consulenza.

Modalità di rilievo dati:

Rilievi Dimensionali “Standard”

Verifica della conformità a disegno dei particolari, eseguiti con l’ausilio di strumenti di controllo quali: piano di riscontro, altimetri, micrometri, calibri, proiettore di profili, comparatori, spine calibrate, ecc.

 

 

Rilievi Dimensionali con Macchina a Tastatore CMM Crysta-Plus
Caratteristiche tecniche: Precisione di misura lineare: 3,5+0.4L/100µm

La Tipologia di controllo CMM è un sistema di misura per la determinazione nello spazio (X,Y e Z) di dimensioni, forme e posizioni su qualsiasi particolare che richiede una precisione del controllo molto elevata.

La CMM Mitutoyo CRYSTA-PLUS M574 è dotata di un software MCOSMOS con MiCAT (Mitutoyo Intelligent Computer Aided Technology) e una testa orientabile MH20i che permette di soddisfare ogni esigenza di misura.

 

 

Rilievi Dimensionali con Macchina Ottica VMM Quick Vision Apex
Caratteristiche tecniche: Precisione di misura lineare : 1.5+0.3L/100µm -Ingrandimento da 1X a 480X

La Tipologia di controllo VMM consiste nella misura tridimensionale con la capacità di sfruttare al massimo la componente ottica. Specificatamente adatta per la verifica di particolari altamente deformabili al contatto e che richiedono una precisione del controllo molto elevata o nelle campionature in serie dove è necessario creare programmi di scansione automatica.

La VMM Mitutoyo Quick Vision Apex 404 è dotata di un software QVPAK Mitutoyo con funzione di gestione, programmazione e analisi dei dati rilevati.

 

Rilievi Dimensionali con Braccio Antropomorfo
Caratteristiche tecniche: Braccio Faro Platinum 3,7m – Test su sfera +/- 0.061 mm

Il braccio antropomorfo a differenza delle macchine di misura, vanta la possibilità di essere trasportato, per tanto i controlli tridimensionali possono essere eseguiti direttamente presso l’azienda cliente, evitando movimentazioni e intervenendo tempestivamente sulle linee di produzione. Inoltre ha la gestione tramite software dedicato MetrologXg Liv.4, che consente verifiche anche da matematiche fornite dal cliente.

Cos’è una verifica dimensionale?

La verifica dimensionale consiste in una serie di misurazioni per confronto tra le quote di progetto e le reali dimensioni di un particolare costruttivo, verificandone l’idoneità rispetto alle tolleranze imposte.

Quali sono i vantaggi nell’effettuare un controllo dimensionale?

Il collaudo dimensionale impatta sulla produzione sia a livello di progettazione (pre-serie e prototipi) sia a livello di controllo qualità (Controllo sistematico o a campione, valutazioni ed analisi statistiche), stabilendo le azioni da intraprendere per la messa in produzione o le correzioni da effettuare per migliorarne la qualità. Ed è questo il motivo fondamentale per il quale viene eseguita una verifica dimensionale.

Grazie alle misurazioni dimensionali si offre un servizio di controllo qualità competente, efficace, sicuro e con tempi di risposta adeguati alle esigenze.

La S.T.I. S.r.l. utilizzando come riferimento il disegno tecnico o il modello CAD, effettua un’analisi dimensionale veloce, completa, accurata ed in tempi brevi, con la consegna di un report personalizzato che include la possibilità di avere servizi di gestione ed analisi dei rilievi, quali:

  • Rispondenza Normativa (Verifica delle Tolleranze Dimensionali);
  • Report Errori di forma su geometrie;
  • Analisi e Controllo Statico di Processo;
  • Verifica Campionature di pre-serie.
Perchè effettuare la ricostruzione della geometria su disegno?

Il processo di ricostruzione delle geometrie è necessario nelle situazioni in cui non è possibile reperire i disegni progettuali di un manufatto, ed è necessario partire dall’oggetto finito per determinare le sue quote di origine, dalle quali è possibile ricavarne un disegno fedele all’originale.

{"single_open":"true","transition_speed":"300"}