Con la circolare 14 Dicembre 2017, prot.0017669 il Ministero dell’Ambiente interviene sul tema dell’ammissibilità dei rifiuti in discarica.

Tenuto conto dell’esistenza di alcuni dubbi interpretativi derivanti dalla lettura dell’articolo 6 del decreto ministeriale 27 settembre 2010, emersi successivamente alle modifiche introdotte dal decreto ministeriale del 24 giugno 2015, si forniscono i seguenti chiarimenti.

La lett. a), in particolare, prevede che i rifiuti derivanti dal trattamento biologico individuati dal codice 190501 possano essere conferiti in discarica «purché trattati mediante processi idonei a ridurne in modo consistente l’attività biologica, quali il compostaggio, la digestione anaerobica, i trattamenti termici ovvero altri trattamenti individuati come BAT per i rifiuti a matrice organica dal d.m. 29 gennaio 2007». La lett. g), d’altra parte, prevede che i rifiuti derivanti da trattamento biologico dei rifiuti, individuati – per quel che qui è di più prossimo interesse – dal medesimo codice 190501, possano essere conferiti in discarica «purché sia garantita la conformità con quanto previsto dai programmi regionali di cui all’art. 5 del d.lgs. n. 36/2003 e presentino un indice di respirazione dinamico (determinato secondo la norma UNI/TS 11184) non superiore a 1.000 mgO2/kgSVh»

Fonte e approfondimenti per la consultazione della circolare : MINISTERO DELL’AMBIENTE

Discariche: Il Ministero dell’Ambiente interviene sul tema dell’ammissibilità

CHIUDI

Approfittane adesso

Promozione valida sulle tarature accreditate 

CHIUDI

Grazie per la tua adesione!

X