In accordo alla normativa internazionale ISO, le chiavi dinamometriche sono soggetti a verifica e certificazione ogni dodici mesi o 5.000 serraggi.
Da ottobre 2017 l’UNI, ente italiano di normazione, ha recepito la norma EN ISO 6789:2017 del marzo 2017 che regola la verifica e taratura degli strumenti dinamometrici. La nuova normativa sostituisce la precedente EN ISO 6789:2003: entro il mese di ottobre 2018, quindi, ai produttori di utensili dinamometrici e ai laboratori di certificazione si impone di aderire alla normativa.

I cambiamenti saranno significativi: la normativa si compone principalmente di due parti.
– La prima, riservata ai produttori, stabilisce i requisiti minimi dei prodotti e della documentazione a corredo degli stessi;

  – La seconda parte, riservata ai laboratori responsabili della certificazione, stabilisce il procedimento di verifica e certificazione e i   requisiti minimi del certificato da emettere a valle della verifica effettuata.

La sezione dedicata ai laboratori di verifica e certificazione stabilisce, oltre al calcolo dello scostamento dai valori nominali della precisione, anche i criteri per calcolare l’incertezza di misura delle chiavi dinamometriche secondo un massimo di sette diversi fattori a seconda della configurazione dell’utensile da verificare.

Inoltre la verifica dell’utensile non è più effettuata al 20, 60 o 100% della coppia massima, ma al valore minimo del range di misura indicato, al 60% e al 100% del valore massimo: questo a garanzia della conformità della chiave alla precisione richiesta in tutto il campo di misura indicato.

L’obbligo di verificare e calcolare l’incertezza dell’utensile dinamometrico, insieme all’aumento del range di misurazione, fornirà un’indicazione utilissima agli operatori riguardo la riproducibilità della precisione del proprio strumento e nel contempo renderà ancora più evidente la differenza in termini qualitativi fra i produttori di utensili.

Fonte: UNI

La S.T.I. s.r.l. attua, al fine di garantire uno standard di qualità elevato per la taratura, i dettami della UNI EN ISO 6789:2017 che ne chiarisce le modalità di taratura e il massimo errore permesso.

 

In vigore da ottobre 2018, la normativa UNI EN ISO 6789:2017

CHIUDI

Approfittane adesso

Promozione valida sulle tarature accreditate 

CHIUDI

Grazie per la tua adesione!

X