Il 14 Giugno a Palazzo Montecitorio si è tenuta la presentazione della XVII edizione  del Rapporto Rifiuti Speciali realizzato da ISPRA, con il contributo delle Agenzie regionali e provinciali per la protezione dell’Ambiente.  Il Rapporto fornisce i dati, all’anno 2016, sulla produzione e gestione dei rifiuti speciali non pericolosi e pericolosi, a livello nazionale e regionale, e per la gestione anche a livello provinciale; e sull’import/export..

Il Rapporto Rifiuti Speciali, giunto alla sua diciassettesima edizione, è frutto di una complessa attività di raccolta, analisi ed elaborazione di dati da parte del Centro Nazionale per il ciclo dei Rifiuti dell’ISPRA, con il contributo delle Agenzie regionali e provinciali per la Protezione dell’Ambiente, in attuazione di uno specifico compito istituzionale previsto dall’art.189 del d.lgs. n. 152/2006.

Attraverso un efficace e completo sistema conoscitivo sui rifiuti, si intende fornire un quadro di informazioni oggettivo, puntuale e sempre aggiornato di supporto al legislatore per orientare politiche e interventi adeguati, per monitorarne l’efficacia, introducendo, se necessario, eventuali misure correttive.

Secondo tale rapporto i rifiuti contenenti amianto, prodotti in Italia nel 2016, sono pari a 352 mila tonnellate; per il 93,5% sono costituiti da materiali da costruzione; la forma di smaltimento prevalente rimane la discarica (85,5% del totale gestito).

Per approfondimenti scarica la pubblicazione ISPRA

ISPRA: Rapporto rifiuti speciali 2018

CHIUDI

Approfittane adesso

Promozione valida sulle tarature accreditate 

CHIUDI

Grazie per la tua adesione!

X